ASSOCERT

Associazione italiana per il Sostegno e Controllo della Conformità dei Prodotti delle Professioni e delle Certificazioni

Assocert - Ultime notizie

News

L’INAIL ha pubblicato la guida “Generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per impianti centrali di riscaldamento” con le istruzioni per la prima verifica periodica degli impianti di riscaldamento centralizzato ai sensi del dm 11 aprile 2011 e dell’art. 71 comma 11, del D.lgs 81/2008.

L’allegato II al d.m. 11 aprile 2011 disciplina le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche, di cui all’art. 71, comma 11, del d.lgs. 81/08, delle attrezzature a pressione elencate nell’allegato VII al d.lgs. 81/08 e s. m. il datore di lavoro che esercisce attrezzature a pressione ricadenti tra quelle richiamate dall’allegato VII al d.lgs. 81/08 e s. m. i., deve:

  • dare comunicazionedi messa in servizio dell’attrezzatura all’Inail - utilizzando la procedura telematica CIVA- che provvede all’assegnazione di una matricola.
    Se l’attrezzatura/insieme non è esclusa/o dal controllo di messa in servizio, ai sensi dell’art. 5 del d.m. 329/04, prima di metterla/o in servizio si deve richiedere che venga sottoposta/o alla verifica di messa in servizio, ai sensi dell’art. 4 del d.m. 329/04;
  • richiedere la prima delle verifiche periodiche all’Inail - utilizzando la procedura
    telematica CIVA; tale verifica è da effettuarsi secondo la periodicità di cui all’allegato VII al d.lgs. 81/08, che decorre 
    dalla data di messa in servizio dichiarata dal datore di lavoro. La prima verifica periodica prevede, oltre ai controlli di sicurezza, la compilazione di una scheda tecnicadi identificazione dell’attrezzatura o dell’insieme, al fine di consentirne l’iscrizione nella banca dati informatizzata di cui all’art. 3, comma 1 del d.m. 11 aprile 2011;
  • richiedere le verifiche periodiche successive alla prima ai soggetti di cui al comma 13 dell’art. 71 del d.lgs. 81/08 e s. m. i., da effettuarsi sempre secondo
    la periodicità di cui all’allegato VII al d.lgs. 81/08;
  • comunicare all’Inail - utilizzando la procedura telematica CIVA e alla ASL/ARPA competenti la cessazione dell’esercizio, il trasferimento di proprietà e lo spostamento (in quest’ultimo caso è anche necessario dichiarare una nuova messa

Il documento INAIL descrive in maniera dettagliata l'attività di prima verifica periodica dei generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido o gassoso per impianti di riscaldamento centralizzato utilizzanti acqua calda sotto pressione con temperatura dell'acqua non superiore alla temperatura di ebollizione alla pressione atmosferica, aventi potenzialità globale dei focolai superiore a 116 kW.

Rientrano nelle attività previste dal decreto ministeriale unicamente gli impianti di riscaldamento a servizio di processi produttivi, secondo quanto riportato nella definizione di attrezzatura di lavoro elencate all'art. 69, comma 1 lettera a) del d'lgs 81/2008 (Testo unico sulla sicurezza). La guida descrive:

  • la comunicazione di messa in servizio/immatricolazione;
  • la richiesta di prima verifica periodica;

Gli impianti di riscaldamento assolvono il compito di scaldare gli ambienti confinati e sono suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

  1. le caldaie autonome a camera stagna, a camera aperta o a condensazione: Con la nuova Direttiva ErP (Energy related Products) del 26 settembre 2015, le caldaie a camera stagna o aperta sono state dichiarate non a norma e sono state sostituite da moderne caldaie a condensazione. L’installazione ex-novo di impianti termici di vecchia concezione è ammessa soltanto all’interno di contesti condominiali che hanno una Canna fumaria Collettiva (CC) o a Canna Collettiva Ramificata (CCR). 
  2. le pompe di calore: sono macchine che invece di produrre aria fredda, trasformano l’energia proveniente dagli impianti elettrici o di combustione in aria calda. 
  3. gli impianti centralizzati: sono caratterizzati dalla presenza di un’unica centrale termica.In questi casi la potenza del generatore di calore è sempre superiore ai 35 Kw.

la Guida INAIL riporta le principali dotazioni dei dispositivi di sicurezza, protezione e controllo delle diverse tipologie di generatori di calore:

  • impianti con vaso di espansione aperto;
  • impianti con generatori di calore modulari;
  • impianti di cogenerazione:
  • impianti a vaso aperto;
  • impianti a vaso chiuso;
  • impianti con vaso di espansione chiuso;
  • Impianti con generatori alimentati con combustibili solidi non polverizzati:
  • impianti a vaso di espansione aperto;
  • impianti a vaso di espansione chiuso;
  • impianti con scambiatori di calore alimentati sul primario con fluidi a temperatura superiore a 110°C:
  • impianti a vaso aperto;
  • impianti a vaso chiuso;
  • impianti a pannelli solari:
  • impianti a vaso aperto;
  • impianti a vaso chiuso.
Sei qui: Home News Guida INAIL: impianti di riscaldamento centralizzato e prima verifica periodica

Copyright © 2020 ASSOCERT. Tutti i diritti riservati. Assocert.eu Assocert.eu. CF/PI: 10698211009